riprendiamoci la vita

Riprendiamoci la vita

Riprendiamoci la vita

Gennaio. L’ho sempre trovato il mese più triste dell’anno. Un nuovo anno che inizia, il tempo che se a quindici anni non passa più, sulla soglia dei trenta sembra quasi volare e ai sessanta non sai dove è finito, in quale lembo di pelle è rimasto intrappolato.

SoundArticle: Coldplay – O (Fly On) – Extended

Ma penso che mi basta una bella canzone per prendere 10 alla materia “emozioni” e un buon cuore a cui affidare il mio tempo più leggero per meritare la lode alla materia “amore”. Penso a quanto scriviamo di noi stessi a sconosciuti e quanto restiamo sconosciuti per le persone che ci vivono. Penso alle catene che ci costringono in labirinti ottusi, penso alle diete che ci fanno dimagrire l’anima e il cervello, penso a quanto corriamo restando inzaccherati sempre nella stessa pozza di fango. Penso che abbiamo l’anima come il vetro e il cuore pieno di negativi mai sviluppati. Penso che con le nostre paure potremmo riempirci tutto l’universo e che con l’amore che ci è rimasto possiamo accendere a stento una lampadina.

Ma poi penso che basta un’isola tutta nostra per dimenticarci delle guerre che abbiamo in testa. Penso che se mi racconti un sogno allora potremmo attenderci sullo stesso orizzonte.
Penso a quell’isola come un posto magico in cui vado a far vivere le emozioni che posso condividere con chi non le riduce a brandelli. In quel posto magico vorrei che le lenzuola abbiano aggrovigliato il tuo profumo, che la tua bocca mastichi sorrisi, che il vento ti soffi dentro e faccia girare la puntina del giradischi sul tuo cuore, l’unica musica che non ha fine. L’amore è metamorfosi e allora il tempo cambia aspetto e gennaio, sulla nostra isola, diventa felice, tutto si ammanta di grazia e leggerezza, la mia anima si trasforma e diventa una mano che ti stringe, ti protegge, ti accarezza e allora il mondo, visto dall’isola, per noi, diventa un insulto, un’ombra platonica che vuole raggiungerci. Ma noi siamo distanti. Noi ci riprendiamo la vita.

Divergenthink

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *