Lettera ai novelli sposi

Lettera ai novelli sposi

Lettera ai novelli sposi, dedicata a chi crede ancora nell’amore, alle donne, ai papà che ci insegnano ad amare, agli uomini che si prenderanno cura di noi.

Ho sempre riflettuto su un momento in particolare del matrimonio: quello in cui lo sposo è all’altare ad aspettare emozionato la sua bellissima sposa. La sposa è con il padre, il padre la accompagna in quel breve tragitto e l’affida all’uomo che dovrà prendersi cura della bambina che ha trasformato in una meravigliosa donna. Quello è un momento davvero emblematico perché avviene il passaggio del testimone dell’amore.

SoundArticle: Stadio – Ballando al buio

Una donna impara l’amore dal padre, vedendo come il papà si prende cura della mamma e della famiglia. A volte i papà non sono perfetti, a volte sono burberi e nervosi e peccano un po’ di buone maniere, ma per quello compensa la mamma. Crescendo capisci che le persone che ami, le ami per quello che sono, soprattutto perché non sono perfette e questo è ciò che mette alla prova il tuo amore. Ma ciò di cui avevi bisogno non era la perfezione, ma qualcuno che ti insegnasse a comprendere l’amore, perché il tuo papà c’è stato, ha gioito fiero accanto a te per i tuoi traguardi, ha creduto in te, ti ha sostenuto, ha pianto in silenzio quando ti ha visto soffrire e ti ha fatto da scudo quando la vita ti ha colpito duramente. Ecco papà ti ha insegnato che l’amore non è perfezione ma esserci, che amare vuol dire dare e fare gesti che a volte restano nel silenzio e che non pretendono nulla in cambio, ma che vengono dal profondo del cuore solo per costruire la tua serenità e la tua felicità.

Ora sei diventata una donna che sta andando all’altare dall’uomo che dovrà prendersi cura di te. Ora saprai portare nella valigia della vita quei preziosi insegnamenti e sai che non dovrai mai dubitare perché niente e nessuno potrà mai scalfire un rapporto profondo coma la radice di una quercia secolare, perché hai imparato a credere nella forza dell’amore, nella fiducia, nel rispetto, nell’ascolto, nella comprensione, nel compromesso, nella pazienza, nella dedizione, nel tempo.

La lettera ai novelli sposi vuole dirvi: fin quando nessuno di voi camminerà dietro o davanti all’altro, ma resterete affiancati guardando sempre insieme al futuro, legati all’ancora dell’amore anche nelle tempeste più burrascose, allora davanti a voi splenderà sempre alto il sole e quell’ancora diventerà la radice di una nuova famiglia a cui dovrete tramandare e insegnare il valore dell’amore. Fra tanti vi siete scelti e scegliere è un atto di volontà, vuol dire avere la forza di restare insieme tra tante difficoltà, scegliersi vuol dire avere il coraggio di scegliere sempre l’amore.

Divergenthink

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *